venerdì 25 giugno 2010

wHAT'SuP?

Diario Alimentare di ieri:

C: Latte con 3 biscotti.
S: Un sorso di caffè e un cornetto vuoto.
P: 60 gr. Pasta con mezza scatoletta di tonno.
M: Coppetta gelato nocciola-stracciatella.
C: -

Che mi succede? Il mio cervello si è scisso in due. Io sono due persone, o anche più. Ho continue fisse sul cibo, conto e riconto le calorie, mi guardo continuamente allo specchio, non faccio altro che pensare al cibo, alla fame che ho, poi mi impongo di non averne, poi mi strafogo all'inverosimile, poi digiuno per ore e penso a quanto faccio schifo.
wHAT'S uP?
Non ho la più pallida idea di come tutto sto casino sia entrato nel mio cervello alla velocità della luce. Io non posso permettermi di perdere il controllo. Io devo controllare tutto. Il cibo, le emozioni.
Non voglio trovarmi a morire. L'ho già fatto, sono già stata morta dentro, io non voglio.
Perchè è così difficile avere la famosa MENS SANA IN CORPORE SANO?
Io voglio un corpo sano, bello, tonico e magro. E voglio anche la sanità mentale.
Ma non è possibile.
Eh, no, già, troppo bello, no?
Mi faccio schifo.
Sto passando un periodo di merda, mi vengono pensieri orrendi dentro.
Sono su un'altalena di emozioni.
Non so neanche a che punto sono con il mio percorso. Anzi, sai cosa? Mi peso subito. Così vediamo che schifo stamattina. Vado.
--------------------------------------
71,4! Sono scesa di 2 Kg! Almeno, un pò questo mi consola.
Per 1,73 di altezza, considerando che ho il ciclo e mi sono pesata vestita.. e calcolando che a maggio pesavo 74 Kg... Per oggi ho avuto un pallino di contentezza.
Che dovrebbe portarmi a non mangiare porcherie. E non a giustificare gli sgarri perchè tanto ho perso 2 Kg.



Ho appena riletto il post. Credo di avere qualche problema.
Ragazze, non sembro io.
Sembra il diario di una pazza.
Ho paura.

7 commenti:

La Grisbi ha detto...

Commento, lo faccio raramente ma in questo caso sento il bisogno di farlo. Non sono una salvatrice di anime, non sono riuscita a salvaguardare la mia, figurati se riesco a salvaguardare quella delle altre. Leggendo il tuo post mi sono rivista io, io qualche tempo fa. Io quando credevo che questo stupido perdere peso fosse una cosa vagamente controllabile. Io non credo che tu sia a livelli 'tragici'. Hai paura, rileggi il tuo post e pensi al diario di una pazza. Io rileggo regolarmente i miei post e, prima di cancellarli, li trovo ormai normali. Hai un corpo, ancora, e hai una mente, ancora, non perderli. Non fare l'errore mio e di mille altre ragazze. Una mente sana in un corpo sano si può fare solo non seguendo questa strada.

Finisco la mia 'predica' e ti chiedo scusa per le mie parole. Non sono nè un giudizio nè un consiglio. Un'opinione forse. In ogni caso: Benvenuta tra i miei contatti (: Per qualsiasi cosa scrivimi pure.

Un bacio.

PiccolaTy ha detto...

ehy ho visto il tuo commento al mio post..e ti do proprio ragione,mi sa ke ci siamo fottute il cervello davvero..io cm tu hai scritto in qst tuo post,non riesco a non pensare a qste cose...mi viene quasi naturale farlo...non ci sto capendo + 1czz.. bacioni,ti sn vicina

*FREE* ha detto...

INFATTI NON SEI TU. E' LEI, LA MALATTIA CHE PARLA. LA SCAPPATOIA ALLA BELLEZZA DELLA VITA: L'ANORESSIA. E' NORMALE VOLERE ESSERE TONICHE MAGRE, BELLE. CIO' CHE REALMENTE CONTA PERò E' ESSERE SANE, NELL'ANIMA SOPRATTUTTO. SONO UN PO' DI FRETTA MA TI SCRIVERO' UN BEL POST PIU' AVANTI. VOGLIO AIUTARTI. E CI RIUSCIRO'.
COMBATTI, NON AVERE PAURA DI AFFRONTARE APERTAMENTE LA MALATTIA.
BACIO

Victoria ha detto...

Ciau ho visto che hai commentato al mio post...ti seguo anchio ora! ^^
Cmq ti capisco benissimo so cosa stai passando...ho letto anche i post precedenti e mi piacciono un sacco le metafore che usi : )
Sei molto brava a scrivere..
Bacione...

Veggie ha detto...

Tu non sei pazza. Forse avresti tanto voluto esserlo, non sai quante volte mentre ero ricoverata avrei voluto che fosse davvero così semplice, che bastasse la pasticchina, che fossi sbagliata, punto, un errore clamoroso, il tumore di una società malata. Ma più mi guardavo intorno e più i pazzi mi sembravano fuori. Io amo la vita perché mi sono uccisa per proteggerla, per preservarla dalle mani di chi la voleva maciullare, devastare, violentare, distruggere, spezzettare, mordere. Mi ha delusa, mi ha straziata. Sono ancora a pochi passi dall’inferno, eppur combatto.
E poi farlo anche tu.
L'anoressia non è più forte di te.
Ti abbraccio...

Sara . ha detto...

Grazie, davvero.
Stay strong Tesoro!
Sara
.

Alessandra ha detto...

siamo tutte un pò pazze.. gli sbalzi d'umore, e le crisi improvvise, così come i picchi di gioia sono all'ordine del giorno per me.. il cervello è confuso, spesso non ci si capisce niente, e così ti trovi divisa. scegli bene la metà che decidi di seguire.. ripassa quando vuoi siete tutte benvenute!