martedì 31 agosto 2010

pERHAPS.

FORSE CHIUDO IL BLOG.
NELLA MIA VITA E' ENTRATO UNO SPIRAGLIO DI LUCE.
VI SEMBRERA' STRANO, MA L'AMORE DI DIO E' CONTAGIOSO.
OGGI MI SENTO MEGLIO, E SCRIVO SOLO PER DIRVI CHE
HO COME UN FUOCO NEL CUORE, UNA FORZA..
..SENTO L'AMORE, LA GIOIA E LA PACE..


lunedì 30 agosto 2010

jUSTfORmE.

L'ho sentita sabato in radio, mi ha fatto piangere a lungo, mi ha fatto riflettere. Voglio farla mia.


"Prendi un giorno,
il più bello che possiedi,
ha il colore
che non dimenticherai mai..

Lascia il pianto
dove il sole lo riscalderà,
nel momento
in cui alla vita ti richiamerà..

E’ per te
che sorriderai,
sarà il tempo di viver
le cose che hai..
E’ per te..

E quel giorno
poi riportalo a me,
ne avrò cura,
è una parte di te!

Ciò che ho perso
è solo a un passo da me,
l’ho lasciato
e lo riprendo perché

è per te
che sorriderai,
sarà il tempo di viver
le cose che hai,
E’ per te..

E quaggiù in città
gira voce già
che la vita è un gioco,
è l’unica che hai!
C’è un pensiero che
puoi trovare se
guardi dritto in fronte a te ed è
tutto quello che ti serve
per cambiare e ricordare
che stai bene ed

è per te
che sorriderai,
sarà il tempo di viver
le cose che hai..

E’ per te che sorriderai
sarà il tempo di viver
le cose che hai,
questo è il tempo di viver
le cose che hai,

è per te
che lo fai…"

(E' PER TE - L'Aura fT. Max Zanotti)

venerdì 27 agosto 2010

i'M tOXIC.

Devo dirlo a voi, per sentirlo dire a me.

IO MI DROGO.

Mi strafaccio di medicinali, antidepressivi.

Prendo 2 sinflex al giorno accompagnate da un bicchiere di lambrusco, l'oki me lo fumo, e la sera per dormire mi faccio una co-efferalgan (che, ovviamente, ha abbastanza cocaina da stendermi e farmi dormire.. oh, yeasz!).

Tutto ciò a stomaco vuoto, che pieno non fanno effetto.

E sapete chi mi ha detto: "TU TI DROGHI" ?
Il mio ragazzo.
Stanco dei miei sbalzi d'umore.

E stanco, forse, anche di me.

MALEDIZIONE.

lunedì 23 agosto 2010

venerdì 6 agosto 2010

tEMPTATION.

D.A. di ieri:

C-Nulla
S-Caffè
P-un crocchè di patate piccolo al forno + un bocconcino di mozzarella.
S-un gelato da 94 calorie ai frutti di bosco.
C- due spicchi di pizza margherita (vomitati) + un caffè.

Mi stupisco pensando a quanto mangiavo prima.
Ma la cosa più strana sapete qual'è?
Che finalmente sto tornando come a 19 anni.

ANCHE SOLO CON L'IDEA DI MANGIARE..

"..MI VIENE IL VOMITO, E' PIU' FORTE DI ME..
..SI, STUPENDO."
(N.d.r. - "Stupendo", Vasco)

martedì 3 agosto 2010

tHErIGHTwAY

Nonostante i tagli,
nonostante i pianti nei camerini,
nonostante i digiuni,
nonostante i fianchi,
nonostante la vergogna in spiaggia,
nonostante le ore chiusa in camera al buio,
nonostante il rock a tutto volume nelle orecchie,
nonostante i vestiti troppo stretti o troppo larghi,
nonostante il mio mutismo,
nonostante il mio viso imperfetto,
nonostante mi odi con tutte le mie forze,
mi amo.

Perchè sono l'unica che mi capisce e che mi ascolta e che mi consiglia e che vuole il meglio e che mi sprona e che non sottovaluta e che crede in me.

Si.
Mi amo.
Nonostante mi odi da morire.
Ma è questa la strada giusta, l'esatto compromesso.

Odi et amo.


venerdì 30 luglio 2010

dAMN!

Ho la gola strapiena di infezioni.
Piena di afte.
Non riesco a parlare, stento a respirare, bere è utopia, mangiare un sogno lontano.
Sto male da morire, ho la gola gonfissima, mi brucia, vorrei mettermi un frullatore acceso in bocca e sbattere tutto, così magari mi passa.
Cazzo.

lunedì 26 luglio 2010

IdISLIKEmE

Post del tutto inutile, non ho niente da dire, e voglio dirvelo.
Più mi guardo allo specchio e più mi vedo grassa.
In costume faccio schifo.
Nonostante sia finalmente a 68,7.
Ce ne vuole di cammino per i 60.
Sembra che più perdo peso più faccio schifo.
Anche se, a detta di altri, sto benissimo e, diavolo!, quanto sono dimagrita!!
Bah. Se lo dite voi.
A che giova piacere agli altri se non piaci a te stessa?
(frase deliberatamente e spudoratamente copiata da face di Alessandra Guglielmetti-..pardon!)

martedì 20 luglio 2010

CutMySkin

Ero in disco, sabato notte, saranno state le 3 e mezza.
Ballavo, mi divertivo, mi abbracciavo a lui.
Pista House.
Andiamo a bere qualcosa.
"Vodka Pesca Lemon".
"Cosmopolitan".
Metà uno, metà l'altro.
Ci spostiamo, divertentismo.
Ballo.
Salto.
Canto.
SURF IN U.S.A.!
Yeasz! Scateniamoci!
UNA ZEBRA A POIS!
...è una grande novità!! Lallalallalallalà!
VOLARE!
Oh-oh!! Cantaaaaaaaare! Oh-oh-oh-oh! Nel blu dipinto di blu! Felice di stare lassù!
DAMMI UNA LAMETTA CHE MI TAGLIO LE VENE!
...
DIVENTA BIECA QUESTA NOTTE DA FALENE!
...
PROMETTE BENE! SI, PROMETTE TANTO BENE..
Panico.
Tutti ballano.
Cosa cazzo ballano?
Cosa cazzo c'è da festeggiare?
Mi guardo il braccio.
Mi guardo le piccole cicatrici.
Guardo quelli intorno a me.
Mi si appannano gli occhi.
Mi gira la testa.
"Cos'hai?"
Niente, niente.
Il drink, tutto ok, ho bisogno d'aria.
"Ti accompagno?"
No, no vado sola..
"No, vengo."
Guarda fai che vuoi.
Mi accorgo di correre, mi fanno male i piedi, sto piangendo come una stupida, mi tolgo le scarpe.
Mi fermo vicino ad una doccia e ci passo sotto, per nascondere le lacrime con l'acqua.
Funziona.
Mi concentro, prendo fiato, metto la mia maschera.
Rido, rido alzando le mani al cielo.
Woooooooaaa!! Vieni! Vieni! Guarda che bello!
Mi raggiunge, mi abbraccia e si lascia trascinare dal mio entusiasmo.
Mi bacia.
Bagnati.
Fermi.
Immobili.
Vicini.
E distanti anni luce l'uno dall'altra.
E la colpa è tutta mia.
E del taglierino che ho nascosto sotto la scrivania dove lavoro.
E non basta tutto l'amore del mondo per pentirmi di tutto il male che faccio.
E non servono parole.
Parlano i fatti.
Le cicatrici.
E i digiuni.
E le abbuffate.
E le mie occhiaie.

Sono una sfera di cristallo,
e anche un soffio mi frantuma.


venerdì 16 luglio 2010

nOTHINGeLSEmATTERS..

..spero vivamente che mi passi
questo velo di nostalgia che mi si legge negli occhi.
Sono diventata più taciturna del solito,
a volte non rispondo più neanche agli insulti,
ma accumulo per poi sboccare con il primo
che tocca "alcuni tasti" che creano troppo caos nell'anima mia..
Vorrei mettere la testa sott'acqua,
per non sentire più così forti i rumori, le voci, i suoni
di chi mi circonda..
E pensare che nessuno sa di questo mio dolore,
del casino che ho dentro..
Continuo a fare le mie serene e tranquille attività,
sempre "allegra" e disponibile..
ma forse, in realtà, è quella la mia droga:
riempio i miei vuoti e le mie paure
facendo l'impossibile per aiutare gli altri.
AND NOTHING ELSE MATTERS..
..e nient'altro ha importanza.
Se non faccio qualcosa, qualsiasi cosa, muoio.
Ma muoio davvero.
E' per questo che ho deciso di tornare in Africa, ad Agosto.
Già due anni fa mi ha aiutato molto.
E' ora di darsi una regolata seria.
Torno in Kenya, in missione,
l'unica cosa giusta e buona che ho fatto nella mia vita.
Torno in Africa.
AND NOTHING ELSE MATTERS.


martedì 13 luglio 2010

nEWsENSATIONS..

Non avevo molta voglia di scrivere in questi giorni, sarà che a volte mi iberno, mi isolo, mi chiudo..
Ho raggiunto il mio primo traguardo: 69,3 Kg!
E' stato bello non vedere più quel 7..
Di rimando, mi sono torturato il braccio, ancora un pò. Oggi mia madre me lo guardava, ma non ha detto niente. Pace. Meglio così.
Il mio ragazzo invece si è incazzato, e mi ha detto SEI MALATA, FATTI CURARE.
Io ho avuto un atteggiamento di merda, che non avevo da anni.
Mi sono messa in posizione fetale, in macchina accanto a lui, e ho singhiozzato mentre urlavo NON E' VERO.
Azz, per voler dimostrare sanità mentale ce n'è di strada da fare..
In questi giorni sono nervosa, scatto per un nonnulla, mi arrabbio spessissimo e mi escono delle macchie viola sul collo..
Ho sempre la voce rauca, per il nervoso e il troppo urlare..
Con tutto che ho dei noduli alle corde vocali, non riesco a frenare la rabbia che ho dentro.
Ho una zia bulimica. E ieri sono stata a cena da lei. Le ho parlato di questi ultimi giorni, e delle mangiate notturne allucinanti di sabato e domenica, e dei digiuni "del giorno dopo".. Si è messa a ridere e mi ha dato una pacca sulle spalle dicendo: Brava!
BRAVA? OK. BRAVA.
Anche degli amici, domenica sera a cena, mi hanno chiesto come mai mangio così poco e io mi sono ritrovata ad alzare la voce rassicurando tutti che IO HO IL CONTROLLO DELLA SITUAZIONE, CAZZO. E mi hanno guardata tutti.
Poi per il resto della serata continuavano a offrirmi cibo. Uff.
Il mio amore è molto arrabbiato con me.
Ma io non voglio che lui mi odi.
Voglio solo che mi rispetti.
Con gli amici, va a puttane.
In famiglia, idem.
Almeno con lui, voglio mantenere un buon rapporto.

In questi giorni la mia anima può essere rappresentata solo da queste parole (con tutto il rispetto per il poeta e il significato recondito di queste 2 righe):

SI STA COME D'AUTUNNO
SUGLI ALBERI LE FOGLIE.

Così sto.
Sospesa.
Una merda.

giovedì 8 luglio 2010

mUSIC#2

Tutto si muove, non riesco a stare fermo:
tremando ti cerco in tutti i canali.
È alta tensione ma senza orientamento,
sbandando ti seguo in tutti i segnali.

Fuori controllo e ormai mi pulsi dentro:
sento il contagio di un’infezione.
Senza ragione disprezzo ogni argomento,
ogni contatto, ogni connessione.

Ti cerco perché sei la disfunzione,
la macchia sporca, la mia distrazione,
la superficie liscia delle cose,
la pace armata, la mia ostinazione.


Senza frizione piloti il mio tormento,
sbandando ti cerco in tutti i canali.
Fuori visione dirotti il mio buonsenso,
non c’è più pace o consolazione.


Ti cerco perché sei la disfunzione,
la macchia sporca, la mia distrazione,
la superficie liscia delle cose,
la pace armata, la mia insurrezione.

Oggi il suo futuro anteriore trasmette solo prospettive allarmanti
e
in casa lo rinchiuderà, sintonizzato su ossessioni imperanti.

Oggi il suo diagramma del cuore è schermo piatto in nebulose stagnanti:
forse è così che resterà o forse sta per decollare e inventarsi una
nuova ossessione che brucia ogni silenzio:
dammi solo anestetici sorrisi e ancora
nuova ossessione, corrodi ogni momento:
sei la visione tra facce da dimenticare.
Nuova ossessione e ormai ci sono dentro,
dammi solo anestetici sorrisi e una
nuova ossessione
perché mi trovo spento
senza illusioni, tra facce da dimenticare.

Nuova ossessione
Nuova ossessione
Nuova ossessione
Sei la visione tra facce da dimenticare.

(SUBSONICA - NUOVA OSSESSIONE)

martedì 6 luglio 2010

aNOTHEReVENINGaLONE

Eccola lì, un'altra serata da sola.
Nel senso che starò con un mucchio di gente in perfetta e straziante solitudine.
Wow.
Oggi son riuscita a mangiare un pò, anche se lo stomaco mi ammazza.
Ho vomitato solo una volta.
In compenso però, non so per quale principio del cazzo, mi sono disegnata con un taglierino un sacco di cose sul braccio destro.
Ma proprio un sacco di cose.
Cuori, righe, freccie, forme strane..
Era come solleticarmi..
Niente sangue in giro.
Solo un leggero piacere.
Come le prime carezze prima di una scopata mondiale.
Solo che è stato senza botto.
Piacevole, e solitario.
E solitaria sarà la serata che mi aspetta.
Con un sacco di gente "in", tutti firmati e ricchi.
Io non sono così.
Ma non posso restare a sembrare la "povera" fidanzata di quello figo.
Quindi, se riesco a non incazzarmi mentre mi specchio, metterò un vestitino corto con dei leggins.
In alternativa, se mi incazzo, jeans e maglia dei Guns'n'Roses.
Credo di soffrire di bipolarismo.
Ma in ogni caso, non voglio che lui per tutta la sera si squadri le altre.
E io?
A me chi ci pensa?
Non sono, forse, degna di alcuna attenzione.
Al punto che lui è qui da sabato e non ha cercato neanche una volta di fare l'amore con me.
Son soddisfazioni.

lunedì 5 luglio 2010

rEALLYbADtHINGS

Ho mangiato pochissimo da venerdì, tranne sabato a pranzo, che ho mangiato come una porca.
Poi tutta la sera e tutto domenica solo acqua e frutta. E tanto sport.
E oggi ho sentito quel dolore allucinante, un colpo di pistola, un coltello che penetra a fondo.
E sono scattata come una molla, corsa in bagno.
Ho vomitato.
Appena ingurgitato l'ultimo boccone del pranzo, ho vomitato.
Ci ho lasciato l'anima, su quel cesso.
E non volevo nemmeno vomitare.
E' stato un attimo, una pugnalata fortissima allo stomaco.
E non va ancora via.
Sono stata lunghi minuti abbracciata alla tazza.
Ho pianto come non piangevo da anni.
E ora sono qui, dovrei lavorare e non riesco, il mio cervello è partito per un lungo viaggio.
Ricordi mi scorrono davanti come un vecchio e sbiadito cortometraggio, quando tutti mi credevano felice, e io, magra e meravigliosa, indossavo graziosi vestitini..
..tutti che si complimentavano con i miei genitori..
..che bella ragazza..
..che bella ragazza..
Bella. E triste.
Se per tutti un giullare di corte degno della migliore puntata di Zelig, per me un pagliaccio col trucco sbavato.
Allegra, dolce e spensierata.
Mi torturo dietro questa maschera di cerone.
I miei sentimenti truccati come una puttana.
Bella.
Che bella ragazza.
E dopo 6 anni, mi ritrovo con la faccia dentro al cesso.
Poi veloce, via, lavarsi i denti, sciacquarsi la faccia.
E dire che no, non hai vomitato niente.
Tutto ok.
E poi, mentre cammini verso la porta di casa, pronta e sistemata per andare al lavoro, i tuoi occhi si riempono di lacrime.



tHAT'SaMORE!

L'ha fatto! Mi ha fatto una sorpresa!
E' tornato in città senza preavviso, tanto da sorprendermi..
Il mio amore, da oggi non ci lasceremo più, se Dio vorrà..
Passeremo una fantastica estate, io e lui.. finalmente potrò godermelo come si deve..!
Unico problema, mi ha chiesto come mai non mangio più.
Non ci vedevamo da 2 mesi, mi trova in forma però mi ha chiesto che sto combinando..
Gli ho detto "UN PO' DI DIETA" e ha sfollato. Doh!
Ha iniziato a farmi il 3 grado.
Mi controlla.
Poi oggi mi ha vista esultare.. sono salita sulla bilancia e ho visto 70,3.
70.3!!!
MA E' FANTASTICO!
Di fronte a questa mia reazione di felicità mi ha guardata malissimo e mi ha detto: "SE FAI CAZZATE, SFOLLO".
E' giustamente preoccupato..
Mi guarda oggi come mi guardava quando avevo 19 anni e stavo male.
Triste.
Ho paura di perderlo, ma la voglia di scendere oggi è un pò più forte.
Spero che l'estate mi aiuti, mangerò tantissima frutta e verdura, specialmente davanti a lui.. così si rasserena.. e poi, tra 2/3 settimane potrò indossare qualcuno di quei vestitini che a lui piacciono tanto..
E, magari, sentirmi desiderata.. Quanto lo amo..

Ah, grazie mille per i vostri commenti e per l'affetto che, pur senza conoscermi, mi dimostrate.

Kiss

:*

giovedì 1 luglio 2010

nO.

E' appena entrato nel mio ufficio il ragazzo che lavora accanto.

"Wei, cicciottella mia, vuoi un gelato?"

NO.

"...ti sei messa a dieta?"

NO.

Ed è andato via.

NO.
NON LO VOGLIO IL GELATO.
E NO, NON STO A DIETA.
IO NON STO FACENDO LA DIETA CONTRO I KG.
IO STO FACENDO LA GUERRA CONTRO ME STESSA, CONTRO L'AUTOCONTROLLO CHE NON HO, CONTRO I JEANS TROPPO STRETTI, CONTRO UN CERVELLO CHE STA ANDANDO A PUTTANE E TU, TU...

...TU NON MI HAI CAPITA MANCO PER UN CAZZO.

sTIMOLI

Scusate per lo sfogo di ieri, ma mi prendono dei momenti proprio così, strani.. va bè.
Mi sono pesata al lavoro, appena entrata.. 71!!
Non ci posso credere.. ho perso 2 Kg in 5 giorni!
Che meraviglia!
Vi spiego un pò.. lavoro in un posto dove, tra le tante cose, si vendono bilance.
Ora, io che faccio la "dieta", in un negozio con le bilance ovunque, mi trovo ad avere un bar a destra e una pizzeria a sinistra.
Orrore.
Panico.
Fameeeeeeeeeee!
Però devo tenere duro. Devo, per forza.
Sto bevendo un sacco. Arrivo anche a 3 Lt al giorno d'acqua.
E faccio, ovviamente, tantissima pipì.
Ho riempito il frigo del lavoro di carote.
Così appena ho fame bevo.
E poi bevo.
E poi, quando proprio svengo, mangio una carota. =.=
Buonissima. Wow. Entusiasmo.
Però,però.. devo dire che la sorpresa del 71 è stata favolosa!!
Ora devo rientrare lunedì mattina al lavoro e vedere su quella cazzo di bilancia 69,9.
Devo. Il mio cervello inizia a stimolarmi nel modo corretto. Era ora!
E voi? Come procede?

Kiss :*

mercoledì 30 giugno 2010

sFOGO.

BASTA BASTA BASTA
NON CE LA FACCIO
SONO STANCA
ODIO LA MIA PANCIA
ODIO I MIEI FIANCHI
E ODIO TUTTI VOI
CHE MI DITE CHE STO BENE COSI'.
DAVVERO? PRENDETEVELI VOI
STI FIANCHI, STA PANCIA
STE GAMBE.
POI NE RIPARLIAMO.
ODIO GLI SPECCHI.
MI GUARDO E NON MI PIACCIO.
ODIO LA MIA FACCIA.
ODIO I MIEI VESTITI.
MI SENTO GOFFA.
IMPOTENTE.
BASTA.
SONO STANCA.

martedì 29 giugno 2010

D.A.

I miei D.A. stanno andando di male in peggio.
Ho fatto una visita specialistica e, per motivi di salute, mi ha messa a dieta.
Nel senso che posso bere solo acqua.
E mangiare solo pasta e carne.
Niente thè, niente succhi, niente caffè, niente cose gasate, niente di niente.
Niente di tutto ciò che fin'ora ho usato per scendere.
E in tutto ciò mia madre, preoccupata per la sua piccolina (...ed ho 25 anni!!) non fa altro che prepararmi cibo che posso mangiare e DEVO mangiare.
Tipo che mi sa che ha intuito che sto cercando di dimagrire.
E mi porta il cibo quando ci incontriamo con la gente. dopo il lavoro, tutta premurosa, viene e mi porta un panino..
E dobbiamo stare insieme, quindi fai 2+2.. devo mangiarlo..
Io capisco il suo spavento e la sua preoccupazione..
Lo capisco.. ma ho scelto un'altra strada.
Ed è difficile, infatti sto sgarrando troppo..

D.A. di ieri:
C: -
S: Latte + brioches da bar (maledizione! Era troppo buona..)
P: 60 gr di pasta con un pò di bolognese e 3 fette di bresaola.
M: -
C: Panino con pomodori, bresaola e scamorza (Ho dovuto mangiarlo, c'era troppa gente.)
+SPUNTINO NOTTURNO CON LATTE E BISCOTTI.

Vogliamo parlarne? No, dico, parliamone. Che cavolo.

O.O

lunedì 28 giugno 2010

mUSIC#1

PER LA SERIE: LE CANZONI CHE MI SCAVANO NELL'ANIMA.


Al confine coi miei pensieri
scivolo sull'erba dei campi..
..onde su onde i desideri..
..e sogno di averti al mio fianco,
ma segno la mia zona..
Son tonnellate le cose non dette fra noi
e le carezze ai confini..
M'abbandono ai desideri
e scivola la mano sui fianchi:
cerco amore coi soli pensieri
e cado nei tuoi occhi salati..
Mi chiedi perché io gioco con le parole..
Sai come va, difendo la mia zona..

Resto solo coi miei pensieri:
nuoto nell'erba
e passa il silenzio il mezzo a noi,
son l'animale che parla da solo col vento..
Segno il mio confine,
questo è il mio limite di animale di zona..
Tu preferisci un'altra illusione alla realtà,
io uso parole come coriandoli di spine..
Questo è il mio confine,
un autolimite di animale di zona..

(Litfiba, ANIMALE DI ZONA)

dANGER!

Pericolossissimo weekend.
Dannazione!
Ho fatto più danni io in 2 giorni...
Non posto il diario alimentare perchè
mi vergogno.
Ho mangiato male. Non tanto, ma tanto male.
E oggi mi sento gonfissima, una palla.
Il mio ragazzo sta per tornare nella mia città, e mi ha detto che mi farà una sorpresa, quindi non so quando è il suo arrivo.
Per cui ho deciso che da oggi sarò a dieta rigidissima.
Non posso rischiare che arrivi e mi trovi obesa.
Vorrei tanto essere, per me, ma anche per lui, bella come quando ero più piccola..
Magra e leggera, da prendere in braccio in un attimo..
Come una principessa da proteggere..
E invece no.
Oggi ancora non posso.

UFF!
Pericolo.
Avverto pericolo intorno e dentro me.
Grazie a tutte per i consigli, i commenti e le opinioni.
Che siano favorevoli o contro, m'importa solo di aver trovato un universo in cui parlare dei miei problemi.
Perchè è ciò che sono: disturbi.
Ma se ora inizio ad arrotolarmi in questi pensieri che mi si attorcigliano intorno al cervello.. non ne esco più!!

Invece oggi è lunedì, l'estate ormai è arrivata, ho tanti progetti, a settembre me ne vado dalla mia città, e da sola sarà più facile organizzare il mio corpo..
Quindi, rimbocchiamoci le maniche!
Buon inizio di settimana a tutte voi! :D


venerdì 25 giugno 2010

wHAT'SuP?

Diario Alimentare di ieri:

C: Latte con 3 biscotti.
S: Un sorso di caffè e un cornetto vuoto.
P: 60 gr. Pasta con mezza scatoletta di tonno.
M: Coppetta gelato nocciola-stracciatella.
C: -

Che mi succede? Il mio cervello si è scisso in due. Io sono due persone, o anche più. Ho continue fisse sul cibo, conto e riconto le calorie, mi guardo continuamente allo specchio, non faccio altro che pensare al cibo, alla fame che ho, poi mi impongo di non averne, poi mi strafogo all'inverosimile, poi digiuno per ore e penso a quanto faccio schifo.
wHAT'S uP?
Non ho la più pallida idea di come tutto sto casino sia entrato nel mio cervello alla velocità della luce. Io non posso permettermi di perdere il controllo. Io devo controllare tutto. Il cibo, le emozioni.
Non voglio trovarmi a morire. L'ho già fatto, sono già stata morta dentro, io non voglio.
Perchè è così difficile avere la famosa MENS SANA IN CORPORE SANO?
Io voglio un corpo sano, bello, tonico e magro. E voglio anche la sanità mentale.
Ma non è possibile.
Eh, no, già, troppo bello, no?
Mi faccio schifo.
Sto passando un periodo di merda, mi vengono pensieri orrendi dentro.
Sono su un'altalena di emozioni.
Non so neanche a che punto sono con il mio percorso. Anzi, sai cosa? Mi peso subito. Così vediamo che schifo stamattina. Vado.
--------------------------------------
71,4! Sono scesa di 2 Kg! Almeno, un pò questo mi consola.
Per 1,73 di altezza, considerando che ho il ciclo e mi sono pesata vestita.. e calcolando che a maggio pesavo 74 Kg... Per oggi ho avuto un pallino di contentezza.
Che dovrebbe portarmi a non mangiare porcherie. E non a giustificare gli sgarri perchè tanto ho perso 2 Kg.



Ho appena riletto il post. Credo di avere qualche problema.
Ragazze, non sembro io.
Sembra il diario di una pazza.
Ho paura.

giovedì 24 giugno 2010

nOsIGNoFrOMANCE..

Non si intravedono segni di favole, all'orizzonte.
Tutto tace.
Il mio uomo non si accorge che ho già iniziato a salire questa scala che mi porta a me, da sola.
Lo tengo fuori.
Non perchè non merita.
Semplicemente perchè voglio starci sola, su questa scala che traballa.
Si, è così che mi sento. Sospesa su una scala che traballa.
Ha i piedi lisci, questa scala.
Piccoli piedi che non riescono a tenere il mio peso. Non ancora, almeno.
E gli scalini scivolosi, ogni scalino tanta fatica.. e tanta paura.
Ma ho la determinazione per arrivare lì, in alto, come tanti anni fa.
Quando ero perfetta ai miei occhi.
Non importa cosa credono gli altri, io voglio sentirmi di nuovo così. Bella. Eterna.
Lo voglio.

Diario Alimentare di ieri:
C: -
S: mezzo cornetto vuoto.
P: Due cucchiai di riso ai funghi e mezza fettina.
M: Acqua e zucchero.
C: un bicchiere di latte.

Ancora non riesco a fare quello che facevo a 18 anni. Ma ci tornerò.
Era bellissimo controllarmi.
Quella si, che era una favola.
Io. Insieme con me stessa. Correndo verso la perfezione.




mercoledì 23 giugno 2010

tHAT'SmE.

Agli occhi di tutti solare ed estroversa, credono di sapere tutto di me.
Invece no.
Neanche un solo raggio di sole deve ad entrare nel mio mondo.
Nessuno sa cosa penso o cosa voglio.
Lascio che lo credano, recitando davanti a tutti la parte della brava ragazza, quella gentile, allegra e spensierata.
E invece ancora no.
Sono sola. Nervosa. Isterica, a volte.
Ho un pessimo rapporto col mio corpo, che considero un impiccio inutile.
La mia anima si perde, in questo corpo così brutto e un pò grosso.
Non si da pace, l'anima mia. Sbatte le ali, tra l'inganno e la stanchezza di districare i pensieri dalla matassa enorme che mi ritrovo tra le mani.
Voglio un paio di forbici così grosse da tagliare questo groviglio di emozioni che mi sovrasta.
Non ce la faccio.
Non posso proprio.
Ho bisogno di un nuovo stimolo.
Voglio essere bella.
Voglio essere perfetta.
Non per gli altri.
Per me.
Solo per me.